giovedì 16 marzo 2017

La mia prima (mini) riparazione all'ICOM IC-3210E. Una storia a lieto fine tra paura ed emozione.

Da moltissimi anni, credo fosse il 1997 o 1998, sono il felice possessore del mitico apparato radio ICOM IC-3210E, prodotto negli anni 1985 - 1987.
Si tratta di un apparato veicolare FM bibanda VHF-UHF con copertura da 144 a 148 MHz in VHF e da 430 a 440 MHz in banda UHF, con una potenza max di uscita di circa 20 W. 

Per anni ho utilizzato questo apparato per fare radioascolto nelle bande VHF e UHF.
Con una semplice modifica questo apparato può essere ampliato per espandere la banda in RX/TX che diventa da 138 a 174 MHz in VHF e da circa 400 a 479 MHz in UHF.


Nell'ultimo mese, grazie al nuovo nominativo radioamatoriale IU3IOU, ho collegato il microfono alla radio ed iniziato ad utilizzarla per i primi collegamenti in ambito locale o attraverso i ponti radioamatoriali.
Dopo i primi test e le prime verifiche è emerso che l'apparato, usato per moltissimi anni in solo ascolto, ha dei problemi agli stadi finali, uscendo pertanto con poca potenza.





Da alcune ricerche sul web non è così difficile trovare i finali per questo apparato, ma al momento non ho le conoscenze e le capacità tecniche per mettere mano in maniera così approfondita sull'apparato ed il costo di un riparatore supera di gran lunga quello dell'acquisto di un apparato più moderno, magari un buon usato.
Ecco il primo dispiacere da radioamatore, anche se mitigato dai lunghi anni di servizio in ascolto dell'ICOM IC-3210E e dall'età stessa dell'apparato.
Ad ogni modo le potenze che l'apparato riesce ancora ad emettere sono più che sufficienti per aprire ed attivare i ponti radioamatoriali locali.
Negli ultimi giorni però è emerso un secondo problema: la manopola della sintonia si è indurita sempre più fino a non riuscire a fare nessun movimento. Come è possibile capire, seppur nella sua semplicità, il problema rendeva l'apparato difficilmente utilizzabile.


Dopo aver chiesto vari pareri e consigli e dopo aver letto alcuni articoli sul web, mi sono deciso ad aprire l'apparato per cercare di capire il motivo del blocco. Questa scelta è stata fatta a fatica, con un misto di paura ed emozione, non avendo grandi competenze elettrotecniche. La paura era legata al fatto di generare un danno maggiore di quanto fosse, ma tant'è se non si inizia da qualche parte non si migliorerà mai. E così ho deciso di aprire l'apparato e di cimentarmi nella riparazione.



Dopo alcune prove e verifiche è emerso che il problema era legato, con buona probabilità, all'ossidazione del meccanismo della manopola della sintonia, ossidazione che non permetteva più la rotazione.

Tuning Control SRBM 1L038A dal manuale di servizio ICOM




Dopo averlo smontato e ripulito con antiossidante, piano piano ha ripreso il suo movimento circolare, sempre più fluido.
Durante le fasi di montaggio il componente però si è completamente aperto e tra me e me ho pensato di aver compiuto qualche gesto fatale per il mio apparato. 


Dopo qualche istante mi sono armato di coraggio e pazienza e dopo aver ragionato sulla funzione e la modalità di funzionamento del componente, sono riuscito a ritrovare la posizione dei vari elementi per riportarlo al suo funzionamento iniziale.

Dopo tutto questo lavoro, banale per i più, grande per me, era necessario verificare che il tutto tornasse a funzionare correttamente e così ho iniziato a riassemblare il componente e ad effettuare qualche prova non andata subito a buon fine. Dopo aver nuovamente riaperto e riassemblato il componente ecco invece che la manopola della sintonia è tornata a svolgere la sua funzione correttamente.


Successivamente ho provveduto ad assemblare il case in tutte le sue parti, continuando a provare la manopola per verificare la sua funzionalità ed controllare l'assenza di eventuali problemi insorti durante l'assemblaggio finale.


Spero che le informazioni riportate, anche se non in linguaggio strettamente tecnico, possano essere di aiuto ad altri appassionati che abbiano riscontrato tale problema.

Per me è stata una prima esperienza entusiasmante, seppur nella sua semplicità. Visto che tutto è tornato a funzionare, non mi resta che correre a fare qualche QSO. Ci si risente on air!

73 de Giorgio IU3IOU