lunedì 14 agosto 2017

Monitoraggio degli echi meteorici delle Perseidi 2017 mediante la tecnica del meteorscatter.

In questo periodo dell'anno si registra uno degli sciami meteorici più intensi e spettacolari: le Perseidi, che ha visto il suo picco nei giorni tra il attorno l'11 e il 13 agosto. Il culmine di questo affascinante fenomeno è conosciuto anche come la notte di San Lorenzo (pur non coincidendo perfettamente la data) o la notte delle stelle cadenti.


Come di consueto ho eseguito il monitoraggio radio delle riflessioni degli echi meteorici delle Perseidi attraverso la tecnica del meteorscatter sulla frequenza del radar francese di Graves.
Il monitoraggio è stato eseguito, come spesso accade in queste occasioni, con il confronto continuo di alcuni amici e collaboratori interessati alla radioastronomia ed in particolare a questo tipo di attività.


Il monitoraggio è avvenuto mediante l'uso di una chiavetta low cost USB SDR con chip R820T collegata ad un'antenna dipolo centrata sulla frequenza di 143.050 kHz (frequenza del radar Graves) e del software HDSDR. A differenza degli scorsi anni è stato possibile il salvataggio automatico delle schermate grazie al software Auto Screen Capture, dovendo in ogni caso verificare successivamente tutte le immagini salvate per estrapolare quelle contenenti registrazioni di echi meteorici.

Il monitoraggio è avvenuto dal mio QTH a Crocetta del Montello (TV) in maniera quasi continua dalle ore 07.30 locali dell'11 agosto 2017 fino alle ore 20.00 locali del 13 agosto 2017, con una interruzione di qualche ora nella mattina e primo pomeriggio del 12 agosto per eseguire alcune attività radioamatoriali.

In totale sono circa mille le schermate registrate durante l'intero periodo di monitoraggio delle Perseidi 2017 e contenenti la registrazione di echi meteorici, per quanto piccoli. Ovviamente sarebbe impossibile e poco utile pubblicarle tutte. 
Di seguito le schermate più interessanti salvate durante il monitoraggio e contenenti tracce degli echi meteorici delle Perseidi 2017. Le schermate riportano l'orario locale.

Cliccare sull'immagine per ingrandirla

11 agosto 2017






























12 agosto 2017












































13 agosto 2017
























































Di seguito trovate invece alcuni link con i monitoraggi ed i resoconti di alcuni amici e collaboratori (in aggiornamento).
Gruppo Facebook Graves Italia Echoes (link)
Massimiliano Recchia IK0VVE (link)
Renato Feuli IK0OZK (link)

Nel frattempo continua lo scambio di dati con loro e con altri amici e collaboratori al fine di confrontare e correlatre le diverse osservazioni.

Alla bellezza dell'ascolto e della visualizzazione degli echi meteorici attraverso la tecnica del meteorscatter, si aggiunge ovviamente l'emozione di alzare gli occhi al cielo e nel buio osservare qualche stella cadente, e magari esprimere un desiderio... non si sa mai si possa avverare.

Cieli sereni.
73 de Giorgio IU3IOU