sabato 31 ottobre 2015

Tessera ARI Radio Club e QSL di stazione di ascolto

Ed ecco finalmente arrivata la mia nuova tessera ARI Radio Club!!
Ancora una volta un doveroso ringraziamento va agli amici della sezione ARI di Montebelluna.


Nel frattempo, vista la possibilità di usufruire del servizio bureau offerto dall'ARI per l'invio e la ricezione delle QSL, sta prendendo vita la mia prima QSL di stazione di radioascolto.




73 de SWL I-4979/VE giorgio

venerdì 30 ottobre 2015

Buona vita Radio Treviso! Prove tecniche di trasmissione in onde medie.

Nelle onde medie è nata una nuova radio, proprio nella mia provincia. Si tratta di Radio Treviso, stazione che trasmette sulla frequenza di 1476 kHz in AM.

Da qualche giorno sto provando l’ascolto dalla stazione di casa senza risultato, così avendo la possibilità di stare in auto oggi, ho provato l’ascolto semplicemente dall’autoradio.
Ho notato che la zona a nord di Montebelluna risulta muta su quella frequenza, mentre da Montebelluna in giù l’ascolto è pressoché ottimo se non fosse per un continuo fischio che accompagna la trasmissione.
Tra i vari segnali orari e l’ottima musica classica, ho ascoltato l’annuncio di “stazione in onde medie di Radio Treviso 1476 kHz prove tecniche di trasmissione email radiotreviso@libero.it”. Dalle 08.03 UTC è andato in onda l'approfondimento Appunti sulla grande guerra.

Ecco un breve video con la registrazione di uno degli annunci delle prove tecniche.


Nei prossimi giorni effettuerò nuove prove di ascolto dalla stazione fissa, con apparati più adatti e diversi setup di antenna, al fine di avere nuovi riscontri sull'ascolto o su zone dove non avviene la ricezione della neonata stazione.

martedì 27 ottobre 2015

Evento sismico zona Lago di Garda 27 ottobre 2015

Oggi pomeriggio è stato registrato un lieve evento sismico nella zona immediatamente a nord del Lago di Garda. L'epicentro è stato registrato nel territorio della regione Trentino Alto Adige, molto vicino al confine con il Veneto.



Il terremoto di magnitudo ML 3.1 è avvenuto nella provincia/zona Trento il
27-10-2015 15:05:37 (UTC) 
27-10-2015 16:05:37 (UTC +01:00) ora italiana
con coordinate geografiche (lat, lon) 45.89, 10.8 ad una profondità di 10 km.

Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma.

A causa della sua magnitudo contenuta e della sua dislocazione geografica ha avuto un basso risentimento macrosismico. In altre parole l'evento è stato avvertito solo localmente e non dall'intera popolazione, così come espresso dalla mappa di risentimento macrosismico elaborata da INGV.

Non si registrano danni a cose o persone, conseguenti all'evento.


lunedì 26 ottobre 2015

Correlazione sismografo e gravimetro relativo al terremoto Afghanistan - Dott. Mario Campion.

Nella giornata odierna un forte terremoto ha colpito l'Afghanistan, provocando centinaia tra vittime e feriti, un bilancio purtroppo, destinato ad aggravarsi.
 
Il terremoto di magnitudo 
Mwpd 7.5 è avvenuto nella zona di Hindu Kush, Afghanistan il
  • 26-10-2015 09:09:32 (UTC) 5 ore, 18 minuti fa
  • 26-10-2015 10:09:32 (UTC +01:00) ora italiana
con coordinate geografiche (lat, lon) 36.3670.76 ad una profondità di 193 km.
Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma.
La mappa dell'epicentro dell'evento elaborata da INGV

L'evento registrato dalla stazione sismica di Cima Grappa OGS

Relativamente al monitoraggio sismico del Dott. Mario Campion del Gruppo Astrofili Polesani, effettuato mediante sismografo e gravimetro, pubblichiamo i dati raccolti dai due differenti strumenti.
Sismogramma registrato dal Dott. Mario Campion

La scossa registrata dal gravimetro dal Dott. Mario Campion

Monitoraggio sismico Dott. Mario Campion mediante sismografo e gravimetro

Da qualche anno continua la collaborazione e il confronto con Jerry del 45°GRU sulle varie tematiche relative allo studio di possibili precursori sismici
Grazie a lui sono potuto entrare in contatto con il fisico Dott. Mario Campion del Gruppo Astrofili Polesani, il quale effettua un monitoraggio sismico di tutta eccellenza.
Il monitoraggio avviene mediante un sismografo della Nuova Elettronica al quale il Dott. Mario Campion, affianca un precisissimo gravimetro auto costruito, al fine di confrontare e verificare analogie e correlazioni tra le variazioni della forza gravitazionale e l'attività sismica.

Di seguito potete il monitoraggio del terremoto di magnitudo Mwp 6.8 avvenuto qualche giorno fa, nella zona Vanuatu Islands.
L'evento è avvenuto il 
20-10-2015 21:52:02 (UTC) 
20-10-2015 23:52:02 (UTC +02:00) ora italiana,
con coordinate geografiche (lat, lon) -14.82, 167.32 ad una profondità di 135 km.

La mappa dell'evento registrata dalla Sala Sismica INGV-Roma

La scossa registrata con sismografo dal Dott. Mario Campion

La scossa registrata con gravimentro dal Dott. Mario Campion

Ieri sono andato ad elaborare i dati del sismografo circa il sisma a VANUATU ed ho riscontrato che anche il gravimetro ha rilevato in maniera molto chiara l'evento.
Invio il grafico relativo, dove si nota il picco prodotto dal sisma sulle misure del gravimetro.
Questo stà a dimostrare che la sensibilità del gravimetro non è inferiore a quella del sismografi, nonostante il secondo utilizzi un amplificatore di notevole potenza.
Inoltre il secondo grafico permette di valutare il comportamento della microgravità gravità locale prima e dopo il sisma.
Saluti, Mario Campion
23 ottobre 2015

mercoledì 21 ottobre 2015

Allineamento Marte Giove Venere - ottobre 2015

In questi giorni, alle prime ore del mattino, prima del sorgere del sole, è ben visibile uno splendido allineamento di ben tre corpi celesti particolarmente luminosi. Si tratta di Marte, Giove e Venere.

Elaborazione del fenomeno realizzata con il software Stellarium
da Rossana Miani del Gruppo Astrofili Maserà di Padova.

Questa mattina ho provato con i miei scarsi mezzi fotografici (alias smartphone) a catturare l'evento. 
Ecco due foto scattate da Crocetta del Montello (TV) verso est, tra le 06.30 e le 6.50 locali di questa mattina.
Nella prima più nitida si vedono solo due dei tre astri, Giove e Venere. Nella seconda, più sgranata a causa dello zoom, si intravede anche Marte.

Giove e Venere
foto di giorgio de luca

Marte (quasi), Giove e Venere
foto di giorgio de luca

Il cielo regala sempre grandi spettacoli...

martedì 20 ottobre 2015

Disturbi in HF

Oggi ho provato l'ascolto della stazione UVB-76, conosciuta anche come "The Buzzer" e che trasmette solitamente sulla frequenza di 4625 kHz, mi sono imbattuto in questo disturbo poco più in alto in frequenza e più precisamente a 4640 kHz in modalità USB.


Il disturbo sembra avere un andamento continuo e ciclico, anche dopo il termine della registrazione. L'impressione è che possa trattarsi di un qualche disturbo di origine antropica. Ma cosa potrebbe essere?
Ho provato anche l'analisi della registrazione con Spectran, software per l'analisi spettrografica, ma senza grandi risultati.


Se qualcuno ha idee o ipotesi sull'origine di un disturbo simile, non esiti a contattarmi. Grazie.

HF squiggles

Per la serie, roba di radio!!
Un mio breve articolo sulla rivista AIR - RadioRama dell'AIR Associazione Italiana RadioRama.

L'articolo è dedicato a tutti gli amanti dei disturbi in banda HF.





lunedì 19 ottobre 2015

Un nuovo movimento per la frana del Fadalto a Vittorio Veneto - ottobre 2015

Nella giornata di ieri un forte boato è stato avvertito ed ha preoccupato la popolazione della zona del Fadalto
Nel blog abbiamo parlato più volte di quest'area nelle vicinanze della cittadina di Vittorio Veneto, per una lunga sequenza di boati avvenuta qualche anno fa e successivamente, per la frana del Fadalto.
Proprio ieri, quest'ultima sembra essersi rimessa in movimento, proprio dopo il forte boato avvertito nella zona.




VITTORIO VENETO. Si è rimessa in movimento la grande frana del Fadalto, che per mesi non aveva dato segni di vita, tant’è che nel luglio scorso i Comuni di Vittorio Veneto e Farra d’Alpago avevano dichiarato il “cessato pericolo”. Ieri, alle 15, un tuono e sono cadute alcune decine di metri cubi di roccia, sassi e terra. Si sono depositati a valle, sulla massa staccatasi l’anno scorso, in luglio. ....Le prime case si trovano ad oltre 150 metri, quindi non vi è pericolo immediato per le persone, ma è stato riattivato, all’inizio dell’estate, il sentiero Cai che transita vicino alla frana, per cui torna il consiglio delle autorità comunali di Vittorio Veneto e Farra a tenersi lontani, soprattutto in questo periodo di piogge.L’altro giorno, a seguito di una precipitazione abbondante, una frana del tutto nuova era scesa a valle in località Fadalto Basso, lungo uno dei 6 valloni che scendono dalla montagna, percorsi da masse instabili. Secondo il geologo Luca Salti, che ha percorso più volte il versante della frana storica del Fadalto, ci sono ancora pareti instabili, peraltro di dimensione limitata, che potrebbero scendere sollecitate dalle precipitazioni. «E’ vero, fino a che non compare la nuda roccia, gli smottamenti continueranno, ma non basta saperlo – afferma l’ex assessore ai lavori pubblici, Bruno Fasan - è necessario che, da una parte, i controlli siano ripetuti, da parte almeno della protezione civile, e dall’altra che, dove è possibili, si effettuino disgaggi per la pulizia di questi versanti». In prefettura, a Treviso, è stato costituito un gruppo di pronto intervento con la Regione, la Provincia, il Comune di Vittorio Veneto, la Protezione civile, il Genio civile, le Ferrovie, l’Anas, la Società Autostrade e l’Enel, tutti enti che operando nel territorio potrebbero avere dei problemi da eventuali cadute.
Fonte: La Tribuna di Treviso
Link all'articolo completo 
Dalla verifica dei maggiori database sismici si escludono nella zona fenomeni ed eventi sismici, anche di lieve entità.

venerdì 9 ottobre 2015

Vajont 1963 - 2015


Inizio e fine. 
Vajont, la storia di un disastro annunciato! 
09 ottobre 1963 - 09 ottobre 2015




Per non dimenticare.

lunedì 5 ottobre 2015

QSL di settembre

Le QSL ricevute nel mese di settembre.

 

 

 

 

 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Radio Free Asia