giovedì 20 marzo 2014

La sicurezza non è un gioco

Una mia riflessione sul tema della sicurezza nei cantieri (e non solo).


Nell'ultimo periodo mi sono trovato più volte a parlare con i colleghi della sicurezza nei cantieri.

Solitamente parlando con colleghi e operatori tutti concordano che la sicurezza è una cosa importante, su cui non elemosinare o transigere perché ne va della vita delle persone. 
Girando poi per i cantieri la situazione è completamente differente, con situazioni di estremo rischio e scarsissimo controllo da parte degli addetti e preposti. La sicurezza in definitiva per il comparto edile (e sicuramente non solo per quello) è considerata una spesa inutile, un pacchetto di norme e cartacce a cui assolvere per rispondere alla normativa, un'inutile e pressante grana da evadere contenendo al massimo le spese.



Personalmente ritengo che non sia questo l'approccio corretto per la gestione della sicurezza
Posso concordare che la normativa talvolta risulta contorta, ingarbugliata e, nonostante le tante paventate semplificazioni, tutt'altro che semplice. Nonostante questo dovrebbe esserci maggiore attenzione da chi decide di operare nel campo della sicurezza ad utilizzare la normativa come una linea guida, dando ai propri clienti indicazioni essenziali, puntuali e precise sulla reale operatività nel cantiere e non consegnare pile di carta contenente norme illeggibili derivate da un copia e incolla. Dovrebbe pertanto esserci da parte degli addetti una modalità di operare diversa da quella che si riscontra nella maggioranza dei casi.
Dovremmo fare un passaggio culturale epocale mettendo al centro l'uomo.
La sicurezza infatti dovrebbe passare dall'essere un adempimento burocratico ad essere una seria attenzione alle maestranze impegnate in una qualsiasi fase lavorativa.

Ritengo che la sicurezza sia anche sostenibilità, se intesa appunto come attenzione ad un lavorare sereno e sicuro per le maestranze, gli operatori ed i committenti.

Sono questi alcuni dei motivi, assieme ad una particolare passione, che mi stanno portando ad intraprendere un percorso professionale anche nel mondo della sicurezza

Da marzo a luglio parteciperò a Treviso al Corso di formazione per Coordinatori per la progettazione e l'esecuzione dei cantieri edili organizzato dal Collegio dei Geometri di Treviso e coordinato dal'architetto Luigi Carretta.