venerdì 15 febbraio 2013

asteroide 2012 DA14


Questa sera 15 febbraio 2013 passa l'asteroide che sfiora la Terra ad una distanza inferiore a quella dei satelliti geostazionari, evento in questi termini finora mai predetto e mai osservato nella storia dell'umanità.
Non solo, ma l'evento sarà visibile nella parte di mondo che comprende anche noi (Asia ed Europa occidentale e centrale, mentre non sarà visibile dalle Americhe, da quasi tutto il Pacifico e dall'Atlantico).
L'asteroide sorge ad Arson alle 20:43; due minuti prima avrà raggiunto la minima distanza da noi, 27 820 km dalla superficie terrestre; alle 20:52 raggiungerà la massima luminosità, 7,42; alle 21, orario di apertura del Centro, avrà già 12° di altezza e sarà già quindi perfettamente osservabile, ancora di magnitudine 7,45.
Non solo, ma, visto che l'asteroide, per quanto piuttosto luminoso, non sarà visibile a occhio nudo, ci farà il gradito piacere di sfrecciare nella zona del polo galattico, dove la presenza di stelle con cui confonderlo è minima.

Durante il passaggio dell'asteroide sia io che alcuni collaboratori attiveremo diversi sistemi di monitoraggio, principalmente ma non esclusivamente radio, per verificare eventuali segnali o anomalie generate  da questo fenomeno. 
I dati verranno successivamente elaborati e per quel che mi riguarda riportati qui nel blog, con modalità ancora da definire.