sabato 11 febbraio 2012

Maltempo Italia

Emergenza neve

Un’intensa fase di maltempo invernale sta interessando l'Italia e in particolare il centro-sud, con precipitazioni prevalentemente a carattere nevoso.

L’8 febbraio il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato un decreto che dispone il coinvolgimento delle strutture operative del Servizio nazionale della protezione civile per fronteggiare l'emergenza maltempo. Il Capo Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, ha il compito di coordinare a livello nazionale tutti gli interventi necessari. Il provvedimento è in via di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.



Maltempo al centro-sud: aggiornamenti dal Comitato Operativo

10 febbraio 2012

Il Dipartimento della Protezione Civile ha mobilitato il Volontariato Nazionale di Protezione Civile

comitato_operativo_maltempoSi è svolto questa mattina, alle 8.30, il primo punto di situazione del Comitato Operativo, riunito in seduta permanente dall’8 febbraio per monitorare l’evolversi della situazione di maltempo in atto in diverse regioni d’Italia e coordinare gli interventi del Servizio Nazionale di Protezione Civile sul territorio. In collegamento, le strutture regionali di protezione civile di Emilia-Romagna, Marche, Campania, Toscana, Basilicata, Abruzzo, Umbria, Molise, Calabria e Lazio. In videoconferenza, anche la Regione Friuli e la Provincia autonoma di Trento, in rappresentanza di tutte le altre Regioni e Province autonome.

Scenario meteorologico.
Da questa notte, nevica con diversa intensità sulla penisola: le precipitazioni stanno interessando alcune zone di Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Toscana, Lazio, Abruzzo e Molise. In particolare, si sono raggiunti i 100cm di neve accumulata al suolo in alcune zone di L’Aquila, Teramo, Forlì, Cesena, Rimini, Ascoli-Piceno, Arezzo, e Campobasso. In linea con le previsioni di ieri, da stamattina precipitazioni a carattere nevoso stanno interessando anche alcune aree del comune di Roma, situate a nord-ovest a quote superiori di 100m. Queste precipitazioni, nel pomeriggio-sera di oggi, si potranno estendere anche ad altre zone del Comune di Roma. Da stamattina, nevica anche in alcune parti della Sardegna, Calabria, Puglia e Basilicata. Per quanto riguarda il quadro generale delle previsioni meteorologiche dei prossimi giorni, al momento resta valido l’avviso di avverse condizioni meteorologiche emesso ieriche integrava ed estendeva quello diffuso l'8 febbraio.

Volontariato.
Da giorni, in considerazione della situazione di maltempo in atto, il Dipartimento della Protezione Civile ha mobilitato il Volontariato Nazionale di Protezione Civile che si aggiunge alle migliaia di volontari regionali operativi sul territorio. Al momento, nella città di Roma Capitale sono operativi 160 volontari appartenenti alle organizzazioni di rilievo nazionale (Associazione nazionale alpini - Ana, Associazione nazionale pubbliche assistenze - Anpas, Associazione nazionale volontari per la protezione civile - Prociv-arci, Federazione nazionale attività subacquee - Fias, Associazione nazionale carabinieri - Anc, Fri-Cib). A questi, in giornata, se ne aggiungeranno altri 35 dalla colonna mobile della Lombardia. Per la Provincia di Roma, i volontari sono 80, anche questi appartenenti alle organizzazioni di rilievo nazionale (Associazione nazionale alpini, Ordine di malta - Cisom e Misericordie), dislocati nella Valle dell'Aniene. Altri volontari appartenenti alle organizzazioni già citate e alla Croce rossa italiana hanno raggiunto anche alcune zone dell’Abruzzo – Teramo, Pescina, Sulmona e L’Aquila – e la provincia di Frosinone.

Aggiornamenti dalle Regioni.
Le Regioni su cui sta già nevicando non riportano al momento particolari disagi e anche le difficoltà legate agli eventi dei giorni scorsi su servizi essenziali, viabilità e trasporto ferroviario si stanno progressivamente risolvendo. Solo in Basilicata, si registrano alcune criticità, poiché risultano isolate le contrade di 45 comuni e circa 20 aziende agricole e di allevamento.

Trasporti ferroviari.
Ferrovie dello Stato ha disposto, anche a seguito del Comitato Operativo dei giorni scorsi, la chiusura in misura preventiva di alcune tratte ferroviarie a carattere locale già colpite dagli eventi dei giorni scorsi. Per avere ulteriori informazioni, vi invitiamo a collegarvi al sito web delle Ferrovie dello Stato o a contattare il numero verde 800 89 20 21 .

Viabilità. In aggiunta alle informazioni già trasmesse nell'aggiornamento di ieri, il Centro Viabilità Italia, che monitora e gestisce le criticità sulla rete stradale ed autostradale in stretto raccordo con i Comitati Operativi per la Viabilità – C.O.V., informa che è stata attuata una chiusura tecnica per una bufera di neve sulla strada statale 3bis/E45 , in direzione nord tra Pieve Santo Stefano e Cesena Nord, ed in senso opposto tra Cesena Nord e Canili. Inoltre, per garantire la sicurezza alla mobilità e un rapido ripristino della percorribilità delle strade, da questa notte diverse province hanno adottato provvedimenti che limitano la circolazione dei veicoli per il trasporto di cose con massa complessiva superiore alle 7,5 t. I dettagli sulle ordinanze prefettizie di limitazione del traffico commerciale sono disponibili chiamando il numero verde del C.C.I.S.S. 1518 e consultando il sito delle rispettive Prefetture.

Le informazioni sulla viabilità si possono reperire attraverso i canali del C.C.I.S.S. - numero verde gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it - le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai. In particolare, per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092 .