mercoledì 13 gennaio 2010

Evento sismico Marche - agg 05 - sciame sismico

Nella giornata di ieri, uno sciame sismico si è verificato nelle Marche tra le province di Fermo, Macerata e Ascoli Piceno. Secondo i rilievi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - I.N.G.V., la prima scossa si è avuta alle 9,07 di magnitudo 2.9. Altre scosse si sono verificate nel corso della giornata, la maggiore delle quali alle 14,35 di magnitudo 4.1. I Comuni prossimi all’epicentro sono stati Sant’Angelo in Pontano, Loro Piceno, Montappone, Falerone, Monte di Don Corrado e Ripe san Ginesio. Per monitorare al meglio la situazione è stata indetta una riunione presso la Prefettura di Macerata con i vertici provinciali delle Forze dell´Ordine e dei Vigili del Fuoco. Successivamente è stata attivata la Sala Operativa Integrata (SOI) che seguirà l´evolversi della situazione. A scopo cautelativo sono state sospese le attività didattiche in molte scuole e sono in corso da parte dei Vigili del fuoco interventi di verifica statica su edifici pubblici e privati. Questo sciame sismico segue alcuni eventi che si sono verificati a partire dal 7 Gennaio con magnitudo tra 2.5 e 3.0 e magnitudo massima 3.9 registrata lo scorso 10 gennaio. La sismicità si è avuta ad una profondità compresa tra i 15 ed i 25 km. La zona è considerata dall’I.N.G.V. a media pericolosità sismica, ed è stata classificata nella zona 2 della del territorio nazionale.