mercoledì 14 ottobre 2009

sequenza sismica Sora (zona Cassino) agg. 01

Dal 30/09 ad oggi stiamo assistendo ad una sequenza sismica a Sora (zona Cassino) con 14 eventi significativi oltre ad una serie di altri eventi minori (in base ai dati ufficiali INGV)
Da quando è successo il disastroso terremoto de L'Aquila lo scorso 6 aprile l'attenzione nei confronti dei terremoti è cresciuta, a volte anche in maniera morbosa, dimenticando che i terremoti avvengono tutti i giorni in ogni parte del mondo.

C'è però da dire che ogni volta la preoccupazione sale, le risposte non sono mai soddisfacenti specie per chi è sul posto e ha una discreta preoccupazione.

Inoltre girando per la rete ci si imbatte in dichiarazioni ed interviste come quella che segue che ci non ci permette di stare molto tranquilli. Sui contenuti di tali dichiarazioni non mi esprime però ci sono e almeno lontanamente dovremmo tenerne conto.
"I radometri segnalano tutti un incremento significativo di gas radon, circa 2000 punti sopra la soglia. Delle tre stazioni lette in serata da Giuliani, sia quella di Coppito che quella del Gran Sasso sono sostanzialmente omogenee, mentre quella di Magliano dei Marsi ha picchi più marcati. Questo indica un'attività maggiore a sud dell'aquilano. Il raggio d'azione delle strumentazioni non si spinge fino alla zona di Sora, a meno di non avere eventi superiori al 3.5/3.8, che potrebbero essere invece osservati dalle macchine. Tuttavia, sia l'anomalia nelle rilevazioni sia lo storico, che ha registrato oltre 40 eventi in sette giorni - sostanzialmente tutti udibili -, è sufficiente a suggerire cautela." (fonte ByoBlu 07.10.2009)
Altre voci parlano di normalissimo sciame sismico. La cosa che meglio risponde a queste situazioni è un costante monitoraggio e una vigile attenzione.

immagine dell'attività sismica a Sora (zona Cassino) dal 30.09.2009 al 13.10.2009
(fonti: immagine sat Google (R) - dati sismici Iside-INGV)